martedì 11 aprile 2017

IL Mio ritorno (Un nuovo inizio)


Sei stata la più grande delusione della Mia vita, e ti avevo anche dedicato questo post
Ti auguro la miglior vita possibile che tu possa avere 
 


Ed ecco,
dopo qualche mese in cui ho pensato di chiudere questa Mia esperienza,
dopo che avevo pensato di aver già dato tutto quello che potevo,
di non essere più adatto per poter gestire una schiava.

Mi hai contattato, il tuo modo di porti, sbarazzino ma contenuto, curioso,
a volte provocante, le tue domande,
ha risvegliato in Me gli stessi desideri,
le stesse emozioni che Mi hanno fatto capire,tanti anni fa,
che questo era il Mio mondo,
che Mi piaceva ed ero in grado di poter gestire, godere, e guidare una schiava.
un pranzo formale, solo per vederci, annusarci, 
anche se già sapevo in cuor Mio, già sentivo,
che eri quella giusta per ricominciare,
timorosa, anche timida, imbarazzata, pur se non si direbbe,
con la voglia di scoprire,
ma la paura di non essere adeguata.

Le tue paure le ho captate subito, così come la tua volontà di essere schiava,
la tua sessualità, che nascondi a te stessa. 
Mi piace giocare con te,
fare richieste,
vederle eseguite,
goderMi la Mia piccola cucciola che sta crescendo.
è ancora presto per dire dove arriverai,
è ancora presto per dire se sono quello che fa per te,


nel frattempo,
Mi godo la tua sottomissione
la tua gioia per ogni Mio complimento
la tua voglia di esserci, di essere colei che Mi da soddisfazione, appagamento
colei che vuole a tutti i costi calmare le Mie rabbie, placare i Miei desideri.


La strada, come ho scritto, è ancora lunga ed in salita
ma la percorreremo insieme
IO con il guinzaglio che unisce la Mia mano al tuo collo.


Ed ora, ogni giorno, ogni volta che ti penso
la voglia di averti ai Miei piedi
la voglia di sentire il tuo essere Mia
la voglia di te è forte e prorompente.
Voglio i tuoi seni, pieni, carnosi
i tuoi capezzoli che al solo pensiero di sentirci diventano turgidi
eretti, quasi una sfida, che ogni volta combattono con Me
le tue natiche sode, chiare, dove la Mia mano lascia il segno

voglio il tuo sguardo su di Me
voglio il Mio sguardo su di te
 voglio giocare con te....
la Mia schiava cucciola.....



Oeil du Maitre, Maestro e Padrone

giovedì 5 novembre 2015

Voglia







Ho voglia,





ho voglia di guardarti negli occhi


ho voglia di sentire la tua voce


ho voglia di godere del tuo corpo


ho voglia de sentire i tuoi gemiti


siano essi di dolore o di piacere


guardare le gocce di cera, che una ad una attimo dopo attimo


cadono e coprono i tuoi seni, la tua schiena, le tue natiche


guardarti mentre le gocce di colpiscono, vederti costringerti a non dire nulla


a restare immobile, e godere di questo tuo sforzo...


prendere i tuoi capezzoli fra le Mie dita e stringerli, forte, ancora più forte...
giocare con il tuo corpo, il tuo sesso, socchiuso, le tue natiche, a Mia completa disposizione...


sapendo di avere potere completo su d te, sapendo che potrò fare ciò che desidero e tu sarai lì, ferma immobile
a lasciarMi giocare nel modo che preferisco, le Mie dita che si intrufolano dentro di te, si bagnano di te,
perché nonostante tutto, ti bagni di piacere e di desiderio, violare le tue natiche, come desidero....
e sentire in tuoi gemiti che cerchi di trattenere....
mentre Mi eccito di tutto questo, mentre so che posso con il Mio sesso, utilizzare ogni spazio disponibile
anche se tu non lo desideri, sai che sei qui per Me, per il mio piacere, sai che solo che te lo chieda
sei pronta a fare ciò che voglio, bocca aperta, sesso socchiuso.